Menu
Increase size
Reset to Default
Decrease size

RSS Twitter Google Facebook

A+ A A-
Logo SCN Logo SCN

Avviso agli Enti: Presentazione dei progetti di Servizio civile universale per l’anno 2018. Scadenza: 30.11.2017 In evidenza

(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)
L'avviso, analogo nei contenuti a quello per la presentazione di progetti da realizzarsi nel 2017 per i progetti di servizio civile da realizzarsi in Italia e all'estero, presenta alcuni elementi di novità con l'introduzione di una fase di sperimentazione del servizio civile universale relativa ai nuovi istituti previsti dal dlgs 40/2017 quali:


flessibilità della durata del servizio dagli 8 ai 12 mesi
svolgimento del servizio per un periodo di tre mesi in un Paese UE o in alternativa possibilità di usufruire di tutoraggio per facilitare l'accesso al mondo del lavoro
impiego dei giovani con minori opportunità.
L'Avviso di presentazione dei progetti tiene infatti conto della previsione transitoria che prevede che "fino all'approvazione del primo piano triennale, il servizio civile universale si attua, in via transitoria, con le modalità previste dalla vigente normativa in materia di servizio civile nazionale”.
I progetti possono essere presentati dal 4 settembre 2017 e fino alle ore 14,00 del 30 novembre 2017 e devono essere redatti secondo i modelli allegati al Prontuario (riguardanti rispettivamente i progetti da realizzare in Italia e all’estero), essere firmati digitalmente dal legale rappresentante dell’ente o dal responsabile del servizio civile nazionale indicati in sede di accreditamento e trasmessi via PEC al Dipartimento o alle Regioni e Province autonome, secondo le rispettive competenze. Nello specifico:
Gli enti iscritti nell'albo nazionale o all’Albo degli enti del servizio civile universale devono far pervenire i progetti esclusivamente al Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale.
Gli enti iscritti agli albi regionali e delle Province autonome devono far pervenire i progetti esclusivamente alle Regioni e alle Province autonome dove sono dislocate le sedi di attuazione dei progetti presentati.
I progetti di Servizio Civile Nazionale da realizzarsi all'estero devono pervenire esclusivamente al Dipartimento, indipendentemente dall'albo al quale sono iscritti gli enti che li presentano.
Resta obbligatoria la compilazione del format progetti presente nel sistema informatico Helios. Al termine della procedura informatica il sistema rilascia un documento attestante l’avvenuto inserimento dei progetti, che deve essere allegato alla istanza di presentazione degli stessi.

  Clicca per ascoltare il testo! Lavviso, analogo nei contenuti a quello per la presentazione di progetti da realizzarsi nel 2017 per i progetti di servizio civile da realizzarsi in Italia e allestero, presenta alcuni elementi di novità con lintroduzione di una fase di sperimentazione del servizio civile universale relativa ai nuovi istituti previsti dal dlgs 40/2017 quali: flessibilità della durata del servizio dagli 8 ai 12 mesisvolgimento del servizio per un periodo di tre mesi in un Paese UE o in alternativa possibilità di usufruire di tutoraggio per facilitare laccesso al mondo del lavoroimpiego dei giovani con minori opportunità.LAvviso di presentazione dei progetti tiene infatti conto della previsione transitoria che prevede che fino allapprovazione del primo piano triennale, il servizio civile universale si attua, in via transitoria, con le modalità previste dalla vigente normativa in materia di servizio civile nazionale”.I progetti possono essere presentati dal 4 settembre 2017 e fino alle ore 14,00 del 30 novembre 2017 e devono essere redatti secondo i modelli allegati al Prontuario (riguardanti rispettivamente i progetti da realizzare in Italia e all’estero), essere firmati digitalmente dal legale rappresentante dell’ente o dal responsabile del servizio civile nazionale indicati in sede di accreditamento e trasmessi via PEC al Dipartimento o alle Regioni e Province autonome, secondo le rispettive competenze. Nello specifico:Gli enti iscritti nellalbo nazionale o all’Albo degli enti del servizio civile universale devono far pervenire i progetti esclusivamente al Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale.Gli enti iscritti agli albi regionali e delle Province autonome devono far pervenire i progetti esclusivamente alle Regioni e alle Province autonome dove sono dislocate le sedi di attuazione dei progetti presentati.I progetti di Servizio Civile Nazionale da realizzarsi allestero devono pervenire esclusivamente al Dipartimento, indipendentemente dallalbo al quale sono iscritti gli enti che li presentano. Resta obbligatoria la compilazione del format progetti presente nel sistema informatico Helios. Al termine della procedura informatica il sistema rilascia un documento attestante l’avvenuto inserimento dei progetti, che deve essere allegato alla istanza di presentazione degli stessi.

  • Scadenza: Lunedì, 03 Dicembre 2018
Vota questo articolo
(0 Voti)
Torna in alto

strumenti

pulsante5x1000

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Se vuoi ricevere tutte le news dal CESV Messina, iscriviti alla nostra newsletter.


Ricevi HTML?

Accedi o Registrati

Clicca per ascoltare il testo!