Menu
Increase size
Reset to Default
Decrease size

RSS Twitter Google Facebook

A+ A A-

16 marzo, Palermo. Seminario di presentazione del progetto "Long life welfare" In evidenza

(Tempo di lettura: 1 minuto)
L’Anolf Nazionale, in collaborazione con l’Anolf Sicilia, l’Anteas e il Centro Studi e Ricerche Idos hanno avviato un progetto, finanziato dalla Fondazione con il Sud, intitolato “Long Life Welfare: il volontariato a supporto della tutela e dell’autotutela”.


Per la sua originalità il progetto si configura come pilota ed è finalizzato a fornire risposte concrete sulla sicurezza e previdenza sociale nei confronti delle persone con maggiori fragilità, nello specifico immigrati e anziani, che più di altri spesso hanno difficoltà ad interagire con le istituzioni a causa di barriere linguistiche e culturali, con conseguenze negative nell’accesso alle
forme di tutela e sostegno a cui avrebbero diritto. Il progetto si pone proprio l’obiettivo di rispondere a queste criticità e favorire la conoscenza del sistema di sicurezza sociale rispetto all’utenza immigrata e anziana, ponendosi come utile strumento per favorire la comprensione, la promozione e la tutela dei propri diritti, anche in raccordo con gli altri attori presenti sul territorio.
La giornata di presentazione del progetto si terrà il 16 marzo p.v. ,a partire dalle ore 9,30 c/o la Sala delle Carrozze di Villa Niscemi – piazza dei Quartieri,1 Palermo.
  Clicca per ascoltare il testo! L’Anolf Nazionale, in collaborazione con l’Anolf Sicilia, l’Anteas e il Centro Studi e Ricerche Idos hanno avviato un progetto, finanziato dalla Fondazione con il Sud, intitolato “Long Life Welfare: il volontariato a supporto della tutela e dell’autotutela”. Per la sua originalità il progetto si configura come pilota ed è finalizzato a fornire risposte concrete sulla sicurezza e previdenza sociale nei confronti delle persone con maggiori fragilità, nello specifico immigrati e anziani, che più di altri spesso hanno difficoltà ad interagire con le istituzioni a causa di barriere linguistiche e culturali, con conseguenze negative nell’accesso alleforme di tutela e sostegno a cui avrebbero diritto. Il progetto si pone proprio l’obiettivo di rispondere a queste criticità e favorire la conoscenza del sistema di sicurezza sociale rispetto all’utenza immigrata e anziana, ponendosi come utile strumento per favorire la comprensione, la promozione e la tutela dei propri diritti, anche in raccordo con gli altri attori presenti sul territorio.La giornata di presentazione del progetto si terrà il 16 marzo p.v. ,a partire dalle ore 9,30 c/o la Sala delle Carrozze di Villa Niscemi – piazza dei Quartieri,1 Palermo.

Vota questo articolo
(0 Voti)
Torna in alto

strumenti

Accedi o Registrati

Clicca per ascoltare il testo!